Добро пожаловать
Вход / Регистрация

Категории

Heavy Metal e Barocco Classico - 1

Добавлено от Admin В Heavy metal
2 Просмотры

Спасибо! Поделитесь с друзьями!

URL

Вам не понравилось видео. Спасибо за то что поделились своим мнением!

К сожалению, только зарегистрированные пользователи могут создавать списки воспроизведения.
URL


Описание

Per quanti hanno vissuto le evoluzioni della musica rock degli anni ‘70 , il connubio del Metal con la musica classica, a cominciare da Bach, non era solo un dato di fatto ma fu una delle ragioni per cui molti giovani di cultura classica di allora non disdegnarano ne disprezzarono quel genere che oggi passa anche alla storia col nome di Neoclassic Metal.
La musica classica fu fonte di approfondimenti stilistici già nei Deep Purple a finire forse e non solo con Ozzy Osbourne, passando per gli Iron Maiden più volte in performance con giovani orchestre sinfoniche e per finire con gli Dream Theater...
Tra l’altro occorre sottolineare che al contrario di quanto “puristi” (o vorrei dire “conservatori”) della musica classica presuppongono, gran parte dei maggiori interpreti del Heavy Metal, a cominciare da James Hetfield, cantante ed anima dei Metallica, e per continuare con complessi come i Deep Purple (il mitico Beethoven Metts Rock del 1985 vi dice qualcosa?), chitarristi come Yngwie Malmsteen, che portava nei concerti vere e proprie trascrizioni di Paganini e Bach, il compianto Michael Hedges, che proponeva di fronte a una marea di giovani stupiti, una sua interpretazione del preludio della suite n. 6 per violoncello di Bach su chitarra acustica, senza dimenticare a quanto si sono ispirati alla classica chitarristi come Steve Vai, Jeff Beck e Eric Clapton, era gente tutt’altro che ignorante ma spesso profondi conoscitori e studiosi della classica da cui cercavano ispirazione, forme e soprattutto tecnica.
In questo filmato accenniamo solo a quello che si reputa sia il principale parallelo sulle tecniche metal derivate da Bach e discendenti: il grande uso di fraseggi cromatici quasi sempre definito da sequenze ossessive di semicrome come, appunto, d’uso in composizioni di Bach (vedi preludio partita 3 per violino solo, oppure assolo del clavicembalo nel 5° Brandeburghese, ed altri infiniti esempi), ed altri autori (vedi Paganini: Capriccio n. 5), ecc. ecc.

Написать комментарий

Комментарии

Комментариев нет.
Яндекс.Метрика